logo I.TER progettazione ecologica del territorio territorio

Rilevamento e Cartografia dei Suoli

“E’ indispensabile l’inventario delle risorse del suolo”
(Art. 9 Carta europea del suolo, Consiglio d’Europa, 1972)

Compito della cartografia dei suoli è rappresentare la distribuzione geografica dei suoli, cioè come e dove essi si distribuiscono all’interno di un determinato territorio. 
Tramite un rilevamento di campagna, condotto da pedologi, esperti in scienza del suolo, è possibile studiare i caratteri genetici, fisici e chimici dei suoli. Lo studio consente di comprendere i fattori ambientali -roccia, clima, morfologia, vegetazione, fauna, tempo, attività umane- che ne hanno determinato le caratteristiche. I risultati sono rappresentati nelle Carte dei suoli, che in formato cartaceo o digitale, costituiscono il documento di sintesi nel quale i pedologi rappresentano il territorio e le diverse tipologie di suolo che lo caratterizzano.

Secondo gli scopi, può variare l’intensità del rilevamento e quindi il dettaglio e la scala delle Carte dei suoli. Ad esempio, la scala adeguata per realizzare carte dei suoli a livello aziendale è quella di dettaglio (1:10.000 e 1.5.000). A livello di conoscenza dei suoli regionali, la scala idonea può essere 1:250.000, mentre una scala di semidettaglio 1:50.000 permette di fornire indicazioni valide per l’assistenza tecnica alle aziende agricole.



Esperienze

 

Curriculum sezione Rilevamento e Cartografia dei Suoli