logo I.TER progettazione ecologica del territorio territorio

Suolo e pesco

"Quest’albero che ha molte varietà è originario della Persia, ma si coltiva in Europa stante i suoi frutti che costituiscono l’ornamento dei nostri verzieri e delle nostre tavole." (Nuovo dizionario universale e ragionato di agricoltura di Francesco Gera - 1842)

Il pesco è una pianta piuttosto esigente in fatto di terreno. Le Carte dei suoli, disponibili in rete (regione.emilia-romagna/cartpedo) e sul “Catalogo dei
suoli della pianura emiliano-romagnola” (suolo.it), permettono una prima conoscenza dei terreni aziendali, che va tuttavia approfondita con rilievi di campo (carotaggi con trivella) e interpretata utilizzando lo schema di valutazione delle limitazioni pedologiche alla crescita del pesco sui principali portinnesti utilizzati in Emilia-Romagna. Lo schema di valutazione consente di conoscere i caratteri dei suoli che maggiormente influenzano la crescita del pesco, di individuarne aree preferenziali per la coltivazione, di realizzare nuovi impianti in condizionni pedologiche ottimali e con portinnesti adeguati.


Approfondimenti