logo I.TER progettazione ecologica del territorio territorio

Terre e prodotti tipici

Il suolo sostiene fisicamente le colture e la vegetazione. Scambia con esse acqua e nutrienti, in un rapporto funzionale dinamico che si riflette sulle caratteristiche qualitative finali dei prodotti agricoli.

Conoscere il territorio, ponendo attenzione alle esigenze naturali, ambientali, produttive, permette di ottenere prodotti tipici di qualità e paesaggi di interesse. Una agricoltura capace di contribuire al miglioramento della biodiversità consente di preservare e valorizzare l’identità dei luoghi. Presentando i prodotti tipici partendo dalle “Terre” di provenienza, diventano più evidenti i legami e i complessi equilibri esistenti tra colture, natura, ambiente, storia ed attività antropica.
ll termine “Terre” comprende tutti gli elementi (geologia, suoli, morfologia, clima, idrologia, vegetazione e fauna) che influenzano l’uso potenziale del territorio, compresi anche i risultati fisici delle attività umane svolte in passato.
Le Terre rappresentano porzioni di territorio simili per caratteri geo-pedologici, climatici, paesaggistici, potenzialità d’uso dei suoli. Conoscerne le peculiarità consente di consigliare le pratiche colturali maggiormente idonee per una corretta gestione agro-ambientale del territorio, individuando le potenzialità d’uso dei suoli.
Le Terre, in relazione ai prodotti tipici, possono così diventare il "substrato aggregante" in cui far confluire diversi elementi ambientali, paesaggistici e antropici, valorizzandone la specifica identità. Non solo presso gli “addetti ai lavori”, ma anche a fini più divulgativi o per incentivare il turismo rurale, enfatizzando il ruolo primario della produzione agricola nella gestione e valorizzazione del territorio.



Approfondimenti